The notion of “stylistic modes” occupies a core position in the review of the concept of style carried on by Hans Belting, especially in Bild und Kult (1990). Such a notion was introduced by Ernst Kitzinger in order to understand those late antique images that show a simultaneous use of different modalities of painting: the typical case in point – a real litmus test – is the icon of the Virgin from the monastery of St. Catherine at Mount Sinai. Although Belting recognizes that the notion of stylistic modes opened a breach in the field of art historiography, he nonetheless considers more appropriate to speak of conventions of images. In doing so, he shifts the question from a stylistic viewpoint to a viewpoint related to a typology of images.

Nella revisione del concetto di stile intrapresa da Hans Belting, specialmente in Bild und Kult (1990), un posto centrale è occupato dalla nozione di “modi dello stile”. Tale nozione era stata introdotta da Ernst Kitzinger per comprendere quelle immagini della tarda antichità che mostrano un impiego simultaneo di differenti modalità pittoriche: il caso esemplare, vera e propria “cartina di tornasole”, è rappresentato dall’icona mariana del monastero di S. Caterina del Sinai. Benché Belting riconosca che la nozione di modi dello stile abbia aperto una breccia nel campo della storiografia artistica, egli ritiene più appropriato parlare di convenzioni dell’immagine. In tal modo, egli sposta la questione da un piano stilistico a uno relativo a una tipologia delle immagini.

Stile e convenzioni. Belting, Kitzinger e l’icona mariana del Sinai

VARGIU, LUCA
2015

Abstract

Nella revisione del concetto di stile intrapresa da Hans Belting, specialmente in Bild und Kult (1990), un posto centrale è occupato dalla nozione di “modi dello stile”. Tale nozione era stata introdotta da Ernst Kitzinger per comprendere quelle immagini della tarda antichità che mostrano un impiego simultaneo di differenti modalità pittoriche: il caso esemplare, vera e propria “cartina di tornasole”, è rappresentato dall’icona mariana del monastero di S. Caterina del Sinai. Benché Belting riconosca che la nozione di modi dello stile abbia aperto una breccia nel campo della storiografia artistica, egli ritiene più appropriato parlare di convenzioni dell’immagine. In tal modo, egli sposta la questione da un piano stilistico a uno relativo a una tipologia delle immagini.
978-88-6074-721-1
The notion of “stylistic modes” occupies a core position in the review of the concept of style carried on by Hans Belting, especially in Bild und Kult (1990). Such a notion was introduced by Ernst Kitzinger in order to understand those late antique images that show a simultaneous use of different modalities of painting: the typical case in point – a real litmus test – is the icon of the Virgin from the monastery of St. Catherine at Mount Sinai. Although Belting recognizes that the notion of stylistic modes opened a breach in the field of art historiography, he nonetheless considers more appropriate to speak of conventions of images. In doing so, he shifts the question from a stylistic viewpoint to a viewpoint related to a typology of images.
Stylistic modes; Image; Icon of the Virgin; Mount Sinai
Modi dello stile; Immagine; Icona mariana; Monte Sinai
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Vargiu L - 2015 Stile e convenzioni.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: versione editoriale
Dimensione 4.21 MB
Formato Adobe PDF
4.21 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/135717
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact