Il calcolo del Value at Risk per un portafoglio azionario: alcune considerazioni empiriche