Salvatore Vico nel contesto sociale e religioso del Novecento sardo