Il lavoro si propone di analizzare le norme sulla prove della celebrazione del matrimonio, partendo dall'analisi delle complesse problematiche relative alla qualificazione giuridica del matrimonio. Inquadrato l'atto matrimoniale nell'ambito degli istituti privatistici, l'indagine si è concentrata sulla ricostruzione della natura negoziale e sulla definizione del ruolo svolto dall'ufficiale di stato civile nel procedimento matrimoniale. La partecipazione pubblica viene considerata un elemento certificativo, essenziale, ma non incidente sul contenuto del matrimonio né idoneo a privare l'atto della sua natura essenzialmente privatistica. Si è così proposta una ricostruzione del matrimonio richiamando la figura del procedimento per evidenziare che il matrimonio come atto privato deve essere "accompagnato" da un procedimento che ne costituisce la "forma" necessaria, anche quoad effettum, in funzione certificativa e di controllo. La partecipazione dell'ufficiale di stato civile viene considerata un atto di certazione, necessario ma non costitutivo, volto a garantire il rispetto della legge ed assicurare la certezza e conoscibilità dell'atto.

Delle prove della celebrazione del matrimonio

FADDA, ROSSELLA
2016

Abstract

Il lavoro si propone di analizzare le norme sulla prove della celebrazione del matrimonio, partendo dall'analisi delle complesse problematiche relative alla qualificazione giuridica del matrimonio. Inquadrato l'atto matrimoniale nell'ambito degli istituti privatistici, l'indagine si è concentrata sulla ricostruzione della natura negoziale e sulla definizione del ruolo svolto dall'ufficiale di stato civile nel procedimento matrimoniale. La partecipazione pubblica viene considerata un elemento certificativo, essenziale, ma non incidente sul contenuto del matrimonio né idoneo a privare l'atto della sua natura essenzialmente privatistica. Si è così proposta una ricostruzione del matrimonio richiamando la figura del procedimento per evidenziare che il matrimonio come atto privato deve essere "accompagnato" da un procedimento che ne costituisce la "forma" necessaria, anche quoad effettum, in funzione certificativa e di controllo. La partecipazione dell'ufficiale di stato civile viene considerata un atto di certazione, necessario ma non costitutivo, volto a garantire il rispetto della legge ed assicurare la certezza e conoscibilità dell'atto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FADDA R. Delle prove (M).pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Monografia
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 843.89 kB
Formato Adobe PDF
843.89 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/143230
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact