Thanks to the groundbreaking theories Rousseau and Bentham handed down to us, we today see democracy as a central feature of our lives. Notwithstanding their different theoretical frames – contract-republican theory; utilitarianism – they share more than it is commonly believed. By comparing the corresponding notions of the sovereignty of the people and sovereignty, the Legislator and legislation we can grasp new aspects in the relationship between individualism and authoritarianism, and between the public and the private sphere. A close examination of these issues eventually lets us see that Rousseau’s democracy is the ultimate goal of the “citoyen”, while the Benthamite democracy is but a means to reach a good form of government where the greatest happiness for the greatest number may be achieved.

Con Rousseau e Bentham il concetto di democrazia assume la centralità che ha ancora oggi. I modelli di democrazia differiscono per gli orizzonti teorici dei due filosofi (il contrattualismo, venato di repubblicanesimo per l'uno; l'utilitarismo per l'altro), ma hanno molti più punti di contatto di quanto si creda. L'analisi di popolo sovrano/sovranità e di Legislatore/legislazione, ben presenti nei due sistemi, innescano problematiche questione riguarda al rapporto tra individualismo e autoritarismo e alla dinamica tra sfera pubblica e sfera privata; dimostrano inoltre come per Rousseau la democrazia sia il fine del citoyen, mentre per Bentham essa è solo un mezzo per perseguire il buongoverno e perseguire il fine della massima felicità per il maggior numero.

Rousseau e Bentham. Due prospettive sulla democrazia

2015

Abstract

Con Rousseau e Bentham il concetto di democrazia assume la centralità che ha ancora oggi. I modelli di democrazia differiscono per gli orizzonti teorici dei due filosofi (il contrattualismo, venato di repubblicanesimo per l'uno; l'utilitarismo per l'altro), ma hanno molti più punti di contatto di quanto si creda. L'analisi di popolo sovrano/sovranità e di Legislatore/legislazione, ben presenti nei due sistemi, innescano problematiche questione riguarda al rapporto tra individualismo e autoritarismo e alla dinamica tra sfera pubblica e sfera privata; dimostrano inoltre come per Rousseau la democrazia sia il fine del citoyen, mentre per Bentham essa è solo un mezzo per perseguire il buongoverno e perseguire il fine della massima felicità per il maggior numero.
9788860747242
Thanks to the groundbreaking theories Rousseau and Bentham handed down to us, we today see democracy as a central feature of our lives. Notwithstanding their different theoretical frames – contract-republican theory; utilitarianism – they share more than it is commonly believed. By comparing the corresponding notions of the sovereignty of the people and sovereignty, the Legislator and legislation we can grasp new aspects in the relationship between individualism and authoritarianism, and between the public and the private sphere. A close examination of these issues eventually lets us see that Rousseau’s democracy is the ultimate goal of the “citoyen”, while the Benthamite democracy is but a means to reach a good form of government where the greatest happiness for the greatest number may be achieved.
Rousseau, Bentham, Democrazia, Sovranità, Legislazione, Democracy, Sovereignty, Legislator
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/143233
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact