Master & Back e brain drain: la fuga come fatto premiante