La scrittura "madre delle Muse": agli esordi di un nuovo modello di comunicazione culturale