Le composizioni religiose di Bonaventura Licheri si pongono all’interno di una attività molto intensa, in Sardegna, inun settore della produzione letteraria di tematica e argomento religioso. Questo tipo di scrittura ha una consolidata tradizione dietro di sé, e la lingua sarda mostra una ormai acquisita capacità stilistica che, qui, Bonaventura Licheri mostra di usare in maniera certamente consumata ed esemplare. Siamo al trapasso fra l’età spagnola exeunte e la nuova ineunte età sabauda. Ed è noto quanto nei secoli XVI e XVII fosse fervida la produzione letteraria di ambito religioso in lingua sarda, basta pensare a personalità quali Gerolamo Araolla vissuto nella seconda metà del Cinquecento, Salvatore Vidal (al secolo Giovanni Andrea Contini), di una generazione più anziano del nostro Licheri, e Giovanni Delogu Ibba contemporaneo, appena più anziano, del Nostro. In una Sardegna che, sia pure in posizione politica subordinata, possiede e ne ha elaborato ed assunto coscienza delle proprie abilità, nella sua propria lingua, di scrittura letteraria.

Le lodi sacre di Bonaventura Licheri: i temi, i modi, la lingua

VIRDIS, MAURIZIO
2016

Abstract

Le composizioni religiose di Bonaventura Licheri si pongono all’interno di una attività molto intensa, in Sardegna, inun settore della produzione letteraria di tematica e argomento religioso. Questo tipo di scrittura ha una consolidata tradizione dietro di sé, e la lingua sarda mostra una ormai acquisita capacità stilistica che, qui, Bonaventura Licheri mostra di usare in maniera certamente consumata ed esemplare. Siamo al trapasso fra l’età spagnola exeunte e la nuova ineunte età sabauda. Ed è noto quanto nei secoli XVI e XVII fosse fervida la produzione letteraria di ambito religioso in lingua sarda, basta pensare a personalità quali Gerolamo Araolla vissuto nella seconda metà del Cinquecento, Salvatore Vidal (al secolo Giovanni Andrea Contini), di una generazione più anziano del nostro Licheri, e Giovanni Delogu Ibba contemporaneo, appena più anziano, del Nostro. In una Sardegna che, sia pure in posizione politica subordinata, possiede e ne ha elaborato ed assunto coscienza delle proprie abilità, nella sua propria lingua, di scrittura letteraria.
9788862023412
Bonaventura Licheri; Gosos, Lodi sacre; Letteratura religiosa; Letteratura sarda
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Le lodi scare di Bonaventura Lcheri- i temi, i modi, la lingua.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: pdf
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 2.89 MB
Formato Adobe PDF
2.89 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/178523
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact