la nuova disciplina comunitaria sul negato imbarco e la cancellazione del volo è stata inquadrata tra gli impedimenti al trasporto aereo di persone e posta a confronto con la normativa sugli impedimenti del vettore aereo prevista dal codice della navigazione. L'assistenza al passeggero, prevista dal regolamento n. 261/2004, espressione degli obblighi di protezione che incombono sul vettore, viene considerata espressione del risarcimento del danno in forma specifica per la mancata o inesatta esecuzione del contratto. La compensazione dovuta dal vettore, sorta di penale ex lege, viene descritta nella sua funzione deterrente e riparatoria.

Il rifiuto di trasportare e il ritardo del vettore aereo nella nuova disciplina comunitaria

PIRAS, MASSIMILIANO
2005

Abstract

la nuova disciplina comunitaria sul negato imbarco e la cancellazione del volo è stata inquadrata tra gli impedimenti al trasporto aereo di persone e posta a confronto con la normativa sugli impedimenti del vettore aereo prevista dal codice della navigazione. L'assistenza al passeggero, prevista dal regolamento n. 261/2004, espressione degli obblighi di protezione che incombono sul vettore, viene considerata espressione del risarcimento del danno in forma specifica per la mancata o inesatta esecuzione del contratto. La compensazione dovuta dal vettore, sorta di penale ex lege, viene descritta nella sua funzione deterrente e riparatoria.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/18230
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact