La natura multidisciplinare della pianificazione territoriale e l’ambito di paesaggio che include l’area oggetto di studio motivano l’esigenza di disporre di uno strumento di gestione e di analisi capace di accogliere dati provenienti da differenti campi di indagine, caratterizzati da formati, scale di dettaglio e metodi di rappresentazione differenti. L’intento del progetto di ricerca, di cui questo contributo costituisce una prima traccia formale, è relativo al tentativo di ricondurre le analisi socioeconomiche ed i relativi dati in uscita a segni grafici che possano dialogare, all’interno di un sistema informativo territoriale, con gli elementi fisici e antropici che hanno storicamente disegnato il paesaggio della Planargia. Quest’ultimo è frutto del diacronico comporsi di un mosaico i cui tasselli sono tuttora oggetto di dinamiche di trasformazione che creano le condizioni per un consumo del territorio ed una omologazione che riduce gli elementi di unicità che a lungo li hanno caratterizzati. Nella costruzione del Sistema Informativo Territoriale, individuata la base cartografica di riferimento nella Carta Tecnica Regionale in scala 1:10.000, si è effettuata una raccolta delle immagini aeree storiche fornite dalla RAS, documenti georeferenziati ed interfacciabili con lo stato dei luoghi attuale, completata da tutte le serie storiche di rilevazione aereofotogrammetrica della regione e dalle cartografie catastali disponibili, oltre agli strumenti urbanistici e ai piani di settore prodotti negli ultimi decenni. L’utilizzazione della metodologia VASA ha consentito di ottenere una serie di risultati utili quali supporto alla decisione nella pianificazione integrata territoriale. Le riflessioni che seguono costituiscono una prima illustrazione di questo percorso.

Di-segni effimeri. La Planargia costiera fra dinamiche socio economiche e pianificazione territoriale debole

PIRINU, ANDREA;SISTU, GIOVANNI;
2016

Abstract

La natura multidisciplinare della pianificazione territoriale e l’ambito di paesaggio che include l’area oggetto di studio motivano l’esigenza di disporre di uno strumento di gestione e di analisi capace di accogliere dati provenienti da differenti campi di indagine, caratterizzati da formati, scale di dettaglio e metodi di rappresentazione differenti. L’intento del progetto di ricerca, di cui questo contributo costituisce una prima traccia formale, è relativo al tentativo di ricondurre le analisi socioeconomiche ed i relativi dati in uscita a segni grafici che possano dialogare, all’interno di un sistema informativo territoriale, con gli elementi fisici e antropici che hanno storicamente disegnato il paesaggio della Planargia. Quest’ultimo è frutto del diacronico comporsi di un mosaico i cui tasselli sono tuttora oggetto di dinamiche di trasformazione che creano le condizioni per un consumo del territorio ed una omologazione che riduce gli elementi di unicità che a lungo li hanno caratterizzati. Nella costruzione del Sistema Informativo Territoriale, individuata la base cartografica di riferimento nella Carta Tecnica Regionale in scala 1:10.000, si è effettuata una raccolta delle immagini aeree storiche fornite dalla RAS, documenti georeferenziati ed interfacciabili con lo stato dei luoghi attuale, completata da tutte le serie storiche di rilevazione aereofotogrammetrica della regione e dalle cartografie catastali disponibili, oltre agli strumenti urbanistici e ai piani di settore prodotti negli ultimi decenni. L’utilizzazione della metodologia VASA ha consentito di ottenere una serie di risultati utili quali supporto alla decisione nella pianificazione integrata territoriale. Le riflessioni che seguono costituiscono una prima illustrazione di questo percorso.
978-88-7138-913-4
Paesaggio; Pianificazione; Bosa; Disegno
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
PIRINU ET ALII.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: versione editoriale
Dimensione 478.93 kB
Formato Adobe PDF
478.93 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/184085
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact