Dopo un esame del procedimento di calcolo delle imposte sul reddito nelle società di capitali, il lavoro si sofferma sui concetti di variazioni fiscali "permanenti" e "temporanee" e sui concetti di imposte correnti, anticipate e differite, di cui i rinnovati schemi di bilancio dettati dal DLGS 6/2003 impongono la rappresentazione separata. Vengono infine considerati alcuni aspetti controversi emersi in fase di prima applicazione delle nuove disposizioni.

"La rappresentazione della fiscalità anticipata e differita nel nuovo bilancio d'esercizio"

CONGIU, PAOLO
2004

Abstract

Dopo un esame del procedimento di calcolo delle imposte sul reddito nelle società di capitali, il lavoro si sofferma sui concetti di variazioni fiscali "permanenti" e "temporanee" e sui concetti di imposte correnti, anticipate e differite, di cui i rinnovati schemi di bilancio dettati dal DLGS 6/2003 impongono la rappresentazione separata. Vengono infine considerati alcuni aspetti controversi emersi in fase di prima applicazione delle nuove disposizioni.
88-14-10652-5
bilancio d'esercizio; reddito fiscale; imposte anticipate e differite
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/20691
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact