Con l’annessione di Pisa e del suo territorio al dominio fiorentino nel 1406 si creava uno Stato a forte dimensione regionale, fondendo aree che avevano conosciuto sviluppi economico-sociali e assetti territoriali diversi. Firenze assumeva un ruolo politico di primo piano nel panorama degli Stati italiani. La piena disponibilità di Porto Pisano, porto dalla tradizionale vocazione internazionale, apriva nuovi spazi, o comunque facilitava la proiezione mediterranea della maggiore città toscana.

Pisa, Firenze e il mare (metà XIV – fine XV sec.)

TOGNETTI, SERGIO
2010

Abstract

Con l’annessione di Pisa e del suo territorio al dominio fiorentino nel 1406 si creava uno Stato a forte dimensione regionale, fondendo aree che avevano conosciuto sviluppi economico-sociali e assetti territoriali diversi. Firenze assumeva un ruolo politico di primo piano nel panorama degli Stati italiani. La piena disponibilità di Porto Pisano, porto dalla tradizionale vocazione internazionale, apriva nuovi spazi, o comunque facilitava la proiezione mediterranea della maggiore città toscana.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Tognetti-Firenze, Pisa e il mare.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: versione editoriale
Dimensione 240.56 kB
Formato Adobe PDF
240.56 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/20884
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact