Nella conformazione delle operazioni di project financing uno degli strumenti contrattuali maggiormente utilizzati è la società di progetto. Il proposito della presente trattazione consiste nell'approfondimento delle interazioni, a livello di fattispecie e di disciplina, conseguenti all'utilizzo strumentale di un "veicolo" societario, ponendo a confronto il diritto societario, che disciplina la società di progetto, con le regole dell'impresa, che permettono di valutare la complessità del fenomeno da un punto di vista economico-sostanziale. Il primo capitolo del lavoro è dedicato ad introdurre il project financing, evidenziandone le origini e gli elementi caratteristici, quindi vengono passati in rassegna i ricorrenti profili soggettivi ed oggettivi. Nel secondo capitolo è chiarito il ruolo strumentale della società di progetto al fine della attuazione del complesso programma economico e industriale. Vengono inoltre analizzate le problematiche relative alla struttura finanziaria del progetto e del veicolo societario con particolare attenzione alla fisiologica convivenza di una forte sottocapitalizzazione con finanziamenti di soci e di terzi. Nell'ultimo capitolo sono affrontati gli effetti di natura organizzativa derivanti dall'inclusione di un veicolo societario in una "architettura" finanziaria di progetto e dalla sistematica ingestione dei finanziatori nella governance di quest'ultimo. La finalità dello studio consiste nel tentativo di evidenziare i riflessi giuridici derivanti da una esasperata funzionalizzazione della società di progetto che è rivista come oggetto dell'operazione economico-giuridica anziché come parte, e conseguentemente nel ricercare delle soluzioni all'evidente inadeguatezza del diritto delle società rispetto a problematiche generate dalla complessità del contesto d'impresa di riferimento. In sintesi la trattazione evidenzia come i possibili "attriti" derivanti dalla asettica applicazione delle regole societarie in operazioni di project financing debbano essere limati e perfino eliminati tramite una lettura congiunta della società con il fenomeno economico a cui accede e, quindi, combinando la disciplina societaria con quella dell'impresa.

Project financing. Società e impresa

SCANO, DIONIGI
2006

Abstract

Nella conformazione delle operazioni di project financing uno degli strumenti contrattuali maggiormente utilizzati è la società di progetto. Il proposito della presente trattazione consiste nell'approfondimento delle interazioni, a livello di fattispecie e di disciplina, conseguenti all'utilizzo strumentale di un "veicolo" societario, ponendo a confronto il diritto societario, che disciplina la società di progetto, con le regole dell'impresa, che permettono di valutare la complessità del fenomeno da un punto di vista economico-sostanziale. Il primo capitolo del lavoro è dedicato ad introdurre il project financing, evidenziandone le origini e gli elementi caratteristici, quindi vengono passati in rassegna i ricorrenti profili soggettivi ed oggettivi. Nel secondo capitolo è chiarito il ruolo strumentale della società di progetto al fine della attuazione del complesso programma economico e industriale. Vengono inoltre analizzate le problematiche relative alla struttura finanziaria del progetto e del veicolo societario con particolare attenzione alla fisiologica convivenza di una forte sottocapitalizzazione con finanziamenti di soci e di terzi. Nell'ultimo capitolo sono affrontati gli effetti di natura organizzativa derivanti dall'inclusione di un veicolo societario in una "architettura" finanziaria di progetto e dalla sistematica ingestione dei finanziatori nella governance di quest'ultimo. La finalità dello studio consiste nel tentativo di evidenziare i riflessi giuridici derivanti da una esasperata funzionalizzazione della società di progetto che è rivista come oggetto dell'operazione economico-giuridica anziché come parte, e conseguentemente nel ricercare delle soluzioni all'evidente inadeguatezza del diritto delle società rispetto a problematiche generate dalla complessità del contesto d'impresa di riferimento. In sintesi la trattazione evidenzia come i possibili "attriti" derivanti dalla asettica applicazione delle regole societarie in operazioni di project financing debbano essere limati e perfino eliminati tramite una lettura congiunta della società con il fenomeno economico a cui accede e, quindi, combinando la disciplina societaria con quella dell'impresa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/20957
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact