Il saggio illustra i risultati del convegno di studi, di cui il volume a cura di Laura Pisano raccoglie gli atti, sul tema Memoria, paesaggio, cultura. Itinerari italiani ed europei, tenutosi a Villacidro (Cagliari) nel 2003. Un gruppo di studiosi sviluppò in quella sede una comparazione tra progetti di recupero del territorio e di valorizzazione delle risorse culturali in Italia e in Europa, in una prospettiva di potenziamento del turismo, nel rispetto dell’ambiente, e di individuazione delle tipologie di intervento, ponendo in relazione tra loro gli aspetti culturali e territoriali delle zone interessate. Il saggio spiega come la comprensione e descrizione delle radici storiche di fenomeni presenti in ambito europeo nel XIX e XX secolo, che hanno una loro evoluzione attuale, costituisce elemento indispensabile per i possibili sviluppi di una progettazione e di una organizzazione consapevole dell’ambiente che ci circonda e della fruizione culturale di esso. I riferimenti relativi in particolare alla realizzazione di “Parchi culturali” anche in Sardegna, intendono richiamare l’attenzione degli storici e di esperti di varie discipline (geografi, antropologi, architetti, etnografi, critici letterari, critici teatrali e musicali, ecc.) ad uno sforzo comune, oggi particolarmente atteso dalle amministrazioni locali.

Risorse teritoriali, storiche e culturali e nuove forme di crescita economica

PISANO, LAURA
2005

Abstract

Il saggio illustra i risultati del convegno di studi, di cui il volume a cura di Laura Pisano raccoglie gli atti, sul tema Memoria, paesaggio, cultura. Itinerari italiani ed europei, tenutosi a Villacidro (Cagliari) nel 2003. Un gruppo di studiosi sviluppò in quella sede una comparazione tra progetti di recupero del territorio e di valorizzazione delle risorse culturali in Italia e in Europa, in una prospettiva di potenziamento del turismo, nel rispetto dell’ambiente, e di individuazione delle tipologie di intervento, ponendo in relazione tra loro gli aspetti culturali e territoriali delle zone interessate. Il saggio spiega come la comprensione e descrizione delle radici storiche di fenomeni presenti in ambito europeo nel XIX e XX secolo, che hanno una loro evoluzione attuale, costituisce elemento indispensabile per i possibili sviluppi di una progettazione e di una organizzazione consapevole dell’ambiente che ci circonda e della fruizione culturale di esso. I riferimenti relativi in particolare alla realizzazione di “Parchi culturali” anche in Sardegna, intendono richiamare l’attenzione degli storici e di esperti di varie discipline (geografi, antropologi, architetti, etnografi, critici letterari, critici teatrali e musicali, ecc.) ad uno sforzo comune, oggi particolarmente atteso dalle amministrazioni locali.
88-464-6242-4
Memoria; Paesaggio; Cultura
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/21058
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact