Il volume descrive l'Archivio privato di Arnaldo Momigliano, insigne storico storico del mondo antico nato a Caraglio (CN) nel 1908 e morto a Londra nel 1987. L'Archivio, dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica della Toscana, è conservato a Pisa dal prof. Riccardo Di Donato, ordinario di lingua e letteratura greca e allievo di Momigliano, che presso la sua biblioteca privata ha raccolto le carte personali dello storico pervenutegli, per volere della famiglia, in successivi versamenti. In una prima fase sono state riunite le carte provenienti dall’abitazione londinese di Momigliano; ad esse si sono aggiunti: un importante nucleo di dattiloscritti proveniente dall’archivio privato della collaboratrice di Momigliano, Anne Marie Meyer; ritagli di giornale, lettere e manoscritti conservati da C. Dionosotti, cui Momigliano li aveva affidati prima dell’esilio, nella sua casa di Romagnano; gruppi di carte provenienti dagli studi presso le Università di Londra, Chicago e Pisa (Scuola Normale Superiore) dove Momigliano ha insegnato per anni. L'autrice del volume ha curato la descrizione analitica della documentazione e l'ordinamento complessivo del fondo che è articolato in 5 serie: manoscritti e dattiloscritti di saggi editi ed inediti (P), quaderni di lavoro (N), materiale bibliografico (B), materiale documentale (D) e carteggio (C). Una ampia introduzione illustra l'importanza delle carte per la biografia intellettuale dello storico.

L'Archivio Arnaldo Momigliano. Inventario analitico

GRANATA, GIOVANNA
2006

Abstract

Il volume descrive l'Archivio privato di Arnaldo Momigliano, insigne storico storico del mondo antico nato a Caraglio (CN) nel 1908 e morto a Londra nel 1987. L'Archivio, dichiarato di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica della Toscana, è conservato a Pisa dal prof. Riccardo Di Donato, ordinario di lingua e letteratura greca e allievo di Momigliano, che presso la sua biblioteca privata ha raccolto le carte personali dello storico pervenutegli, per volere della famiglia, in successivi versamenti. In una prima fase sono state riunite le carte provenienti dall’abitazione londinese di Momigliano; ad esse si sono aggiunti: un importante nucleo di dattiloscritti proveniente dall’archivio privato della collaboratrice di Momigliano, Anne Marie Meyer; ritagli di giornale, lettere e manoscritti conservati da C. Dionosotti, cui Momigliano li aveva affidati prima dell’esilio, nella sua casa di Romagnano; gruppi di carte provenienti dagli studi presso le Università di Londra, Chicago e Pisa (Scuola Normale Superiore) dove Momigliano ha insegnato per anni. L'autrice del volume ha curato la descrizione analitica della documentazione e l'ordinamento complessivo del fondo che è articolato in 5 serie: manoscritti e dattiloscritti di saggi editi ed inediti (P), quaderni di lavoro (N), materiale bibliografico (B), materiale documentale (D) e carteggio (C). Una ampia introduzione illustra l'importanza delle carte per la biografia intellettuale dello storico.
978-88-8498-325-1
Archivi privati - Inventari; Momigliano, Arnaldo - Archivio - Inventari
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/22809
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact