Per scoprire se il romanzo può ancora svolgere una funzione essenziale e specifica nelle società tecnologicamente avanzate bisogna contestualizzare, scegliere un campo d'azione. Che in questo saggio è la metropoli. Perché solo dai molteplici spazi metropolitani sembra emergere nuovamente una funzione forte del romanzo. Esso può aiutare l'individuo a recuperare il senso della posizione nel momento in cui si muove tra livelli di realtà differenti e mostrargli che questo transito può a volte assumere le forme di una passeggiata postmoderna, a volte di un nomadismo digitale, altre volte del conflitto.

Il senso della posizione. Romanzo, media e metropoli da Balzac a Ballard

ILARDI, EMILIANO
2005

Abstract

Per scoprire se il romanzo può ancora svolgere una funzione essenziale e specifica nelle società tecnologicamente avanzate bisogna contestualizzare, scegliere un campo d'azione. Che in questo saggio è la metropoli. Perché solo dai molteplici spazi metropolitani sembra emergere nuovamente una funzione forte del romanzo. Esso può aiutare l'individuo a recuperare il senso della posizione nel momento in cui si muove tra livelli di realtà differenti e mostrargli che questo transito può a volte assumere le forme di una passeggiata postmoderna, a volte di un nomadismo digitale, altre volte del conflitto.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Il senso della posizione.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: versione editoriale
Dimensione 17.16 MB
Formato Adobe PDF
17.16 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/22879
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact