La paternità prima e dopo il DNA: il punto di vista del medico legale