Genetica delle popolazioni e linguistica storica: un connubio possibile?