Non ci sono poteri buoni. Suggestioni anarchiche nella poesia cantata di De André