Il metodo aperto di coordinamento e la costituzione europea del genere