Sul concetto di diritto naturale in Leibniz. La critica a Pufendorf