Strutture tematizzanti e ordine delle parole nella prosa narrativa toscana. Dal «Novellino» al «Decameron»: prove tecniche di variazione