In questo lavoro prendiamo in esame il modello di Romer P. (1990) e attraverso un’analisi dinamica mostriamo che in assenza di esternalità la soluzione che si realizza è unica e determinata I modelli di crescita endogena del tipo di quelli formulati da Romer. P. (1990) e Lucas G. (1988) hanno destato interesse in molti autori. In questi modelli si analizzano le prospettive atte a costruire una teoria neoclassica di crescita consistente con lo sviluppo economico. In particolare, nell’analisi dei processi di crescita, l’attenzione di molti economisti si è rivolta a valutare l’importanza del ruolo svolto dal capitale umano e dal capitale fisico insieme alle loro eventuali esternalità aggregate. Si è osservato, e questo è stato evidenziato anche dallo stesso Lucas, che in tali modelli non è strettamente necessaria la presenza di esternalità per determinare crescita endogena, ma che in genere in presenza di esternalità la dinamica del modello risulta alquanto più ricca. In queste note, attraverso un’analisi dinamica, attraverso un analisi del modello di Romer (nella sua formulazione classica e quindi privo di esternalità), ci proponiamo di evidenziare come l’assenza di esternalità sia determinante nella caratterizzazione della soluzione.

Note sull’analisi dinamica del modello di crescita endogena di Romer

VENTURI, BEATRICE
1999

Abstract

In questo lavoro prendiamo in esame il modello di Romer P. (1990) e attraverso un’analisi dinamica mostriamo che in assenza di esternalità la soluzione che si realizza è unica e determinata I modelli di crescita endogena del tipo di quelli formulati da Romer. P. (1990) e Lucas G. (1988) hanno destato interesse in molti autori. In questi modelli si analizzano le prospettive atte a costruire una teoria neoclassica di crescita consistente con lo sviluppo economico. In particolare, nell’analisi dei processi di crescita, l’attenzione di molti economisti si è rivolta a valutare l’importanza del ruolo svolto dal capitale umano e dal capitale fisico insieme alle loro eventuali esternalità aggregate. Si è osservato, e questo è stato evidenziato anche dallo stesso Lucas, che in tali modelli non è strettamente necessaria la presenza di esternalità per determinare crescita endogena, ma che in genere in presenza di esternalità la dinamica del modello risulta alquanto più ricca. In queste note, attraverso un’analisi dinamica, attraverso un analisi del modello di Romer (nella sua formulazione classica e quindi privo di esternalità), ci proponiamo di evidenziare come l’assenza di esternalità sia determinante nella caratterizzazione della soluzione.
9788846418296
stabilità; crescita endogena; indteminatezza
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/46098
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact