Il lavoro analizza la disciplina contabile che a partire dal 2002 ha profondamente modificato il bilancio degli enti strumentali regionali sardi in contabilità finanziaria e che ha introdotto l’articolazione del bilancio per centri di responsabilità amministrativa e per unità previsionali di base (UPB). Dopo aver analizzato problematiche specifiche di rappresentazione delle entrate e delle uscite, si analizzano in dettaglio i documenti che compongono il sistema di bilancio. Dall’esame il bilancio presenta un maggior grado di analisi rispetto al passato, agevola decisioni più trasparenti e responsabili sull'allocazione delle risorse, rende più agevole la sua gestione (limitando il ricorso alle variazioni di bilancio in corso d’anno), fornisce maggiori informazioni e risulta più chiaro e leggibile. La qualità dell’informazione appare superiore grazie, in particolar modo, all’introduzione del criterio funzionale nella classificazione delle spese e a una riclassificazione delle poste più appropriata. Non mancano però delle criticità, come la maggiore complessità, che richiede un forte impegno soprattutto nella fase di implementazione del sistema e il disallineamento strutturale, che pur consentendo di individuare il soggetto responsabile della spesa non permette di individuare il centro che consuma le relative risorse. Dopo alcune riflessioni di sintesi, si delinea infine la direttrice evolutiva dell’informativa esterna di bilancio degli enti strumentali regionali sardi.

L’evoluzione del sistema di bilancio degli enti strumentali sardi

SERRA, MILENA
2004

Abstract

Il lavoro analizza la disciplina contabile che a partire dal 2002 ha profondamente modificato il bilancio degli enti strumentali regionali sardi in contabilità finanziaria e che ha introdotto l’articolazione del bilancio per centri di responsabilità amministrativa e per unità previsionali di base (UPB). Dopo aver analizzato problematiche specifiche di rappresentazione delle entrate e delle uscite, si analizzano in dettaglio i documenti che compongono il sistema di bilancio. Dall’esame il bilancio presenta un maggior grado di analisi rispetto al passato, agevola decisioni più trasparenti e responsabili sull'allocazione delle risorse, rende più agevole la sua gestione (limitando il ricorso alle variazioni di bilancio in corso d’anno), fornisce maggiori informazioni e risulta più chiaro e leggibile. La qualità dell’informazione appare superiore grazie, in particolar modo, all’introduzione del criterio funzionale nella classificazione delle spese e a una riclassificazione delle poste più appropriata. Non mancano però delle criticità, come la maggiore complessità, che richiede un forte impegno soprattutto nella fase di implementazione del sistema e il disallineamento strutturale, che pur consentendo di individuare il soggetto responsabile della spesa non permette di individuare il centro che consuma le relative risorse. Dopo alcune riflessioni di sintesi, si delinea infine la direttrice evolutiva dell’informativa esterna di bilancio degli enti strumentali regionali sardi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/73975
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact