Nella storia della città di Cagliari riveste un ruolo assai significativo la vicenda dell'associazione degli industriali dell'omonima provincia, una storia avviata nel primo Novecento e qui ricostruita con il contributo essenziale della documentazione originale conservata nell'archivio storico della stessa organizzazione. La vicenda prende piede negli anni del ventennio fascista, quando anche Cagliari conosce un significativo processo di industrializzazione e vede affermarsi le importanti iniziative del Gruppo elettrico sardo e del suo animatore Giulio Dolcetta, primo presidente dell'organismo di rappresentanza degli industriali. A guerra conclusa sarà la nuova associazione a ereditare e rinnovare le attività intraprese nel primo Novecento e a ingaggiare importanti confronti con le organizzazioni sindacali negli anni della ricostruzione e del boom economico. Tramontato il progetto di fare di Cagliari una città industriale intorno al suo importante porto, l'associazione degli industriali tornerà a essere un importante centro di interessi negli anni della Rinascita, nel momento in cui prenderanno forma i poli di sviluppo, con la nascita del polo industriale di Sarroch-Machiareddu, intorno ai grandi stabilimenti della Ruminaca e della Saras.

Vocazioni associative e realtà industriale a Cagliari tra l'età giolittiana e gli anni Sessanta

DI FELICE, MARIA LUISA
1996

Abstract

Nella storia della città di Cagliari riveste un ruolo assai significativo la vicenda dell'associazione degli industriali dell'omonima provincia, una storia avviata nel primo Novecento e qui ricostruita con il contributo essenziale della documentazione originale conservata nell'archivio storico della stessa organizzazione. La vicenda prende piede negli anni del ventennio fascista, quando anche Cagliari conosce un significativo processo di industrializzazione e vede affermarsi le importanti iniziative del Gruppo elettrico sardo e del suo animatore Giulio Dolcetta, primo presidente dell'organismo di rappresentanza degli industriali. A guerra conclusa sarà la nuova associazione a ereditare e rinnovare le attività intraprese nel primo Novecento e a ingaggiare importanti confronti con le organizzazioni sindacali negli anni della ricostruzione e del boom economico. Tramontato il progetto di fare di Cagliari una città industriale intorno al suo importante porto, l'associazione degli industriali tornerà a essere un importante centro di interessi negli anni della Rinascita, nel momento in cui prenderanno forma i poli di sviluppo, con la nascita del polo industriale di Sarroch-Machiareddu, intorno ai grandi stabilimenti della Ruminaca e della Saras.
88-420-5104-7
Sardegna-Italia; Età giolittiana; Fascismo; Secondo dopoguerra; Società-istituzioni; Industria; Archivi; Associazioni imprenditoriali
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CAGLIARI.pdf

non disponibili

Descrizione: articolo principale
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 2.37 MB
Formato Adobe PDF
2.37 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/7529
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact