Il dialogo, il confine, il cronotopo nel pensiero di Bachtin