La consapevolezza del rischio insito in uno sviluppo incontrollato del comparto turistico in ecosistemi fragili ha spinto la ricerca verso l’individuazione di concetti e procedure di stima, atti a definire il livello di sostenibilità turistica di singole località. Fra le metodologie proposte, quelle legate alla valutazione della carrying capacity hanno concentrato finora il maggiore interesse e i più vivaci confronti. Il presente contributo si inserisce in questo scenario e si propone tre obiettivi: • offrire gli strumenti teorici necessari a una lettura critica del concetto di carrying capacity turistica; • individuare un set di indicatori per valutare se -alla luce degli obiettivi di sviluppo stabiliti per l’area di riferimento- la capacità di carico turistica degli ambienti geografici costieri è stata superata oppure no; • illustrare un’applicazione specifica degli indicatori individuati prendendo in analisi i comuni costieri turistici della Sardegna. L’insieme di indicatori che verrà definito può costituire un utile strumento per la pianificazione territoriale turistica a medio e lungo termine. Il quadro che emergerà dal suo utilizzo potrà fornire una base per l’orientamento degli interventi territoriali futuri, sia nelle politiche di management e controllo del turismo nelle località mature del turismo isolano - per le quali, presumibilmente, si evidenzierà un superamento del carico limite e pertanto gli indicatori orienteranno l’azione verso interventi di ripristino e riequilibrio - sia per interventi riguardanti le località giovani dove il turismo è ancora nelle fasi iniziali e che pertanto possono costituire laboratori di prova per nuovi modelli di fruizione turistica da attuarsi in Sardegna. Il lavoro si articola in due parti. Nella prima si descrive il concetto di carrying capacity turistica nelle sue varie accezioni e componenti e si identifica un set di indicatori utile per procedere ad una sua stima; nella seconda si procede ad un primo test della validità degli indicatori di carrying capacity turistica attraverso la misurazione di alcuni di essi (nella fattispecie, i più significativi e facili da misurare in ragione della disponibilità dei dati) in riferimento ai comuni costieri della Sardegna a maggiore vocazione turistica.

Sviluppo turistico e carrying capacity dei comuni costieri della Sardegna

IORIO, MONICA;SISTU, GIOVANNI
2002

Abstract

La consapevolezza del rischio insito in uno sviluppo incontrollato del comparto turistico in ecosistemi fragili ha spinto la ricerca verso l’individuazione di concetti e procedure di stima, atti a definire il livello di sostenibilità turistica di singole località. Fra le metodologie proposte, quelle legate alla valutazione della carrying capacity hanno concentrato finora il maggiore interesse e i più vivaci confronti. Il presente contributo si inserisce in questo scenario e si propone tre obiettivi: • offrire gli strumenti teorici necessari a una lettura critica del concetto di carrying capacity turistica; • individuare un set di indicatori per valutare se -alla luce degli obiettivi di sviluppo stabiliti per l’area di riferimento- la capacità di carico turistica degli ambienti geografici costieri è stata superata oppure no; • illustrare un’applicazione specifica degli indicatori individuati prendendo in analisi i comuni costieri turistici della Sardegna. L’insieme di indicatori che verrà definito può costituire un utile strumento per la pianificazione territoriale turistica a medio e lungo termine. Il quadro che emergerà dal suo utilizzo potrà fornire una base per l’orientamento degli interventi territoriali futuri, sia nelle politiche di management e controllo del turismo nelle località mature del turismo isolano - per le quali, presumibilmente, si evidenzierà un superamento del carico limite e pertanto gli indicatori orienteranno l’azione verso interventi di ripristino e riequilibrio - sia per interventi riguardanti le località giovani dove il turismo è ancora nelle fasi iniziali e che pertanto possono costituire laboratori di prova per nuovi modelli di fruizione turistica da attuarsi in Sardegna. Il lavoro si articola in due parti. Nella prima si descrive il concetto di carrying capacity turistica nelle sue varie accezioni e componenti e si identifica un set di indicatori utile per procedere ad una sua stima; nella seconda si procede ad un primo test della validità degli indicatori di carrying capacity turistica attraverso la misurazione di alcuni di essi (nella fattispecie, i più significativi e facili da misurare in ragione della disponibilità dei dati) in riferimento ai comuni costieri della Sardegna a maggiore vocazione turistica.
88-8467-065-9
Politica dell'ambiente; Turismo; Sardegna
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/8254
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact