Il lavoro è dedicato all'analisi delle norme dettate dal codice civile in materia di garanzia per vizi, esclusione della garanzia e mancanza di qualità. Nel contesto della garanzia vengono inoltre analizzate le problematiche relative all'aliud pro alio e all'azione di esatto adempimento. In relazione alla prima ipotesi, creata dalla giurisprudenza, si prende atto della problematica relativa all'individuazione della nozione e della distinzione della stessa rispetto alle categorie disciplinate dalla legge (vizi e mancanza di qualità), nonchè della complessa problematica relativa alla disciplina applicabile. In relazione all'azione di esatto adempimento, si analizza la problematica dell'ammissibilità generale del rimedio alla luce dell'interpretazione dell'art. 1453. Si prende atto della difficoltà di estendere la soluzione positiva in relazione alla tutela del compratore di un bene viziato, tenuto conto della specialità del sistema della garanzia e della mancanza di un inadempimento alla base della stessa. Si prospetta anche una soluzione positiva in base ad una interpretazione evolutiva, basata sulle disposizioni di derivazione comunitaria contenute nel codice del consumo (artt. 128 ss.) Gli istituti analizzati vengono studiati sia attraverso un approfondimento del dibattito dottrinale sia con riguardo alla loro applicazione nella pratica giurisprudenziale.

Azione di esatto adempimento (art. 1476, sez. III); Garanzia per i vizi della cosa venduta (art. 1490); Esclusione della garanzia (art. 1491); Mancanza di qualità (art. 1497); Aliud pro alio (art. 1497, sez. II); Il difetto di conformità: generalità (art. 1519-ter, sez. I); Tutela in base ad altre disposizioni (art. 1519-nonies), in Codice della vendita, Le fonti del diritto italiano, a cura di Vincenzo Buonocore e Angelo Luminoso, Seconda edizione, Giuffrè

FADDA, ROSSELLA
2005

Abstract

Il lavoro è dedicato all'analisi delle norme dettate dal codice civile in materia di garanzia per vizi, esclusione della garanzia e mancanza di qualità. Nel contesto della garanzia vengono inoltre analizzate le problematiche relative all'aliud pro alio e all'azione di esatto adempimento. In relazione alla prima ipotesi, creata dalla giurisprudenza, si prende atto della problematica relativa all'individuazione della nozione e della distinzione della stessa rispetto alle categorie disciplinate dalla legge (vizi e mancanza di qualità), nonchè della complessa problematica relativa alla disciplina applicabile. In relazione all'azione di esatto adempimento, si analizza la problematica dell'ammissibilità generale del rimedio alla luce dell'interpretazione dell'art. 1453. Si prende atto della difficoltà di estendere la soluzione positiva in relazione alla tutela del compratore di un bene viziato, tenuto conto della specialità del sistema della garanzia e della mancanza di un inadempimento alla base della stessa. Si prospetta anche una soluzione positiva in base ad una interpretazione evolutiva, basata sulle disposizioni di derivazione comunitaria contenute nel codice del consumo (artt. 128 ss.) Gli istituti analizzati vengono studiati sia attraverso un approfondimento del dibattito dottrinale sia con riguardo alla loro applicazione nella pratica giurisprudenziale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/98684
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact