Nella progettazione di opere con significativo sviluppo longitudinale delle fondazioni, il moto sismico può avere caratteristiche variabili lungo lo sviluppo della struttura. Le differenze possono essere causate dalla perdita di sincronismo nella propagazione delle onde, dalle disomogeneità e discontinuità del sottosuolo e dalla diversa risposta locale del terreno. Secondo le prescrizioni delle Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14/1/2008), la valutazione degli effetti del moto asincrono indotti sulle strutture può essere effettuata combinando gli effetti dinamici con quelli pseudo-statici causati dallo spostamento relativo massimo tra due punti della struttura. Questi ultimi si possono valutare attraverso una relazione che deriva dalla soluzione di un modello analitico di propagazione delle onde sismiche (Nuti & Vanzi, 2005). Obiettivo di questo studio è verificare le regole presenti nelle NTC attraverso il confronto con valori di spostamento relativo derivanti da registrazioni accelerometriche di eventi sismici reali. L’effetto combinato dei fattori sopra menzionati è stato valutato empiricamente attraverso l’analisi del moto sismico in superficie registrato da coppie di stazioni ac-celerometriche, ubicate a distanze dell’ordine delle centinaia di metri, su terreni con caratteristiche lito-stratigrafiche corrispondenti ad un sito di riferimento (classe A della Normativa) e un sito con amplificazio-ne stratigrafica (classi B, C, D). Gli spostamenti relativi, calcolati secondo tre possibili approcci, mostrano che la formulazione analitica suggerita dalla Normativa è appropriata per descrivere la dipendenza degli spo-stamenti relativi dall’accelerazione di riferimento. Gli spostamenti calcolati secondo le prescrizioni di Nor-mativa, inoltre, risultano mediamente maggiori di quelli misurati sperimentalmente.

Influenza della risposta sismica locale sul non sincronismo del moto in superficie: validazione empirica delle indicazioni normative

TROPEANO, GIUSEPPE;
2011

Abstract

Nella progettazione di opere con significativo sviluppo longitudinale delle fondazioni, il moto sismico può avere caratteristiche variabili lungo lo sviluppo della struttura. Le differenze possono essere causate dalla perdita di sincronismo nella propagazione delle onde, dalle disomogeneità e discontinuità del sottosuolo e dalla diversa risposta locale del terreno. Secondo le prescrizioni delle Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14/1/2008), la valutazione degli effetti del moto asincrono indotti sulle strutture può essere effettuata combinando gli effetti dinamici con quelli pseudo-statici causati dallo spostamento relativo massimo tra due punti della struttura. Questi ultimi si possono valutare attraverso una relazione che deriva dalla soluzione di un modello analitico di propagazione delle onde sismiche (Nuti & Vanzi, 2005). Obiettivo di questo studio è verificare le regole presenti nelle NTC attraverso il confronto con valori di spostamento relativo derivanti da registrazioni accelerometriche di eventi sismici reali. L’effetto combinato dei fattori sopra menzionati è stato valutato empiricamente attraverso l’analisi del moto sismico in superficie registrato da coppie di stazioni ac-celerometriche, ubicate a distanze dell’ordine delle centinaia di metri, su terreni con caratteristiche lito-stratigrafiche corrispondenti ad un sito di riferimento (classe A della Normativa) e un sito con amplificazio-ne stratigrafica (classi B, C, D). Gli spostamenti relativi, calcolati secondo tre possibili approcci, mostrano che la formulazione analitica suggerita dalla Normativa è appropriata per descrivere la dipendenza degli spo-stamenti relativi dall’accelerazione di riferimento. Gli spostamenti calcolati secondo le prescrizioni di Nor-mativa, inoltre, risultano mediamente maggiori di quelli misurati sperimentalmente.
asincronismo, risposta sismica locale, spostamenti differenziali, infrastrutture.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
P12.pdf

accesso aperto

Tipologia: versione post-print
Dimensione 717.73 kB
Formato Adobe PDF
717.73 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/115672
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact