Equivalenza semantica nella traduzione: tra linguistica, semiotica e filosofia