Quine, Jakobson e il problema della sinonimia nella traduzione