Tra arte fotografica e “nuova umanità"