Un obiettivo particolarmente importante delle misure di protezione dell’ambiente è impedire o, almeno, mitigare i processi di antropizzazione. Questi processi possono essere esaminati attraverso l’analisi dei cambiamenti nella copertura del suolo che implicano livelli crescenti di artificializzazione, come, per esempio, l’urbanizzazione a partire da aree coltivate, pascolive o semi-naturali, o la generazione di zone caratterizzate da colture omogenee a partire da aree naturali. In questo contributo, che si propone come research paper, si comparano i cambiamenti della copertura del suolo in Sardegna in termini di grado di artificializzazione con il livello di protezione ambientale delle aree la cui copertura del suolo cambia. Si considerano, quindi, tre livelli di salvaguardia, come segue. Il primo è costituito dai parchi e dalle aree naturali protette istituiti con riferimento a leggi statali o regionali. Il secondo è rappresentato dalle aree della Rete Natura 2000. Del terzo livello fanno parte le aree non soggette ad un regime di salvaguardia ambientale. Si considera, quindi, la tassonomia spaziale del LEAC (Land and Ecosystem Account), basata sulla CORINE Land Cover, e si definisce una matrice di transizione per ognuno dei livelli di protezione ambientale di cui sopra. Queste matrici descrivono i cambiamenti della copertura del suolo che si verificano nelle unità cartografiche del LEAC. Nel contributo si descrivono ed analizzano le caratteristiche dei cambiamenti della copertura del suolo riferiti al LEAC e si raffrontano i risultati ottenuti per i diversi livelli di salvaguardia. Gli esiti del confronto implicano importanti conseguenze per la definizione e l’attuazione di politiche di piano concernenti la mitigazione dei processi di artificializzazione relativi alla Sardegna. L’approccio metodologico proposto può essere applicato ad altri contesti regionali europei per identificare situazioni di coerenza e differenza e le conseguenti implicazioni per le politiche della pianificazione ambientale.

La salvaguardia dell’ambiente è realmente importante? Dinamiche della copertura del suolo in relazione a diversi livelli di protezione riferite alla Sardegna

LAI, SABRINA;LEONE, FEDERICA;ZOPPI, CORRADO
2016

Abstract

Un obiettivo particolarmente importante delle misure di protezione dell’ambiente è impedire o, almeno, mitigare i processi di antropizzazione. Questi processi possono essere esaminati attraverso l’analisi dei cambiamenti nella copertura del suolo che implicano livelli crescenti di artificializzazione, come, per esempio, l’urbanizzazione a partire da aree coltivate, pascolive o semi-naturali, o la generazione di zone caratterizzate da colture omogenee a partire da aree naturali. In questo contributo, che si propone come research paper, si comparano i cambiamenti della copertura del suolo in Sardegna in termini di grado di artificializzazione con il livello di protezione ambientale delle aree la cui copertura del suolo cambia. Si considerano, quindi, tre livelli di salvaguardia, come segue. Il primo è costituito dai parchi e dalle aree naturali protette istituiti con riferimento a leggi statali o regionali. Il secondo è rappresentato dalle aree della Rete Natura 2000. Del terzo livello fanno parte le aree non soggette ad un regime di salvaguardia ambientale. Si considera, quindi, la tassonomia spaziale del LEAC (Land and Ecosystem Account), basata sulla CORINE Land Cover, e si definisce una matrice di transizione per ognuno dei livelli di protezione ambientale di cui sopra. Queste matrici descrivono i cambiamenti della copertura del suolo che si verificano nelle unità cartografiche del LEAC. Nel contributo si descrivono ed analizzano le caratteristiche dei cambiamenti della copertura del suolo riferiti al LEAC e si raffrontano i risultati ottenuti per i diversi livelli di salvaguardia. Gli esiti del confronto implicano importanti conseguenze per la definizione e l’attuazione di politiche di piano concernenti la mitigazione dei processi di artificializzazione relativi alla Sardegna. L’approccio metodologico proposto può essere applicato ad altri contesti regionali europei per identificare situazioni di coerenza e differenza e le conseguenti implicazioni per le politiche della pianificazione ambientale.
9788894123265
Rete Natura 2000, Uso del suolo, Matrici di transizione degli usi del suolo, Consumo di suolo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ASITA_2016_Lai_Leone_Zoppi.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Contributo completo
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 4.24 MB
Formato Adobe PDF
4.24 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/192925
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact