Trasposizioni del romanzo cortese: tra allegoria e ironia