Introduzione: Le ricerche degli ultimi anni hanno mostrato come le relazioni tra i pari siano fondamentali nella prevenzione di comportamenti a rischio (aggressività, vittimizzazione), in bambini in età scolare (Poulin & Bovin 1995; Schwartz, Gorman, Hopmyier 2008; Ostrov 2008). L'obiettivo di questa ricerca è di osservare attraverso l'utilizzo di questionari sociometrici, la formazione di gruppi e la coesione degli stessi, al fine di verificare la relazione tra etero e autovalutazione. Metodo: Il campione è composto da 407 bambini (185 F, 222 M), frequentanti la 3 elementare di 16 scuole di Quartu Sant'Elena (CA). Nella nostra ricerca ai bambini sono stati somministrati 2 questionari. Il BFQC (test autovalutativo) indaga gli aspetti di personalità autopercepiti, è composto da cinque fattori Energia, Amicalità, Coscienziosità, Instabilità Emotiva, Apertura Mentale. L’Extended Class Play (test etero valutativo) indaga i ruoli sociali attribuiti dai coetanei nel contesto classe attraverso i fattori Aggressività, Prosocialità, Vittimizzazione, Timidezza, Instabilità Emotiva. Per valutare la relazione tra etero e autovalutazione sono state effettuate 5 Analisi Discriminanti per ciascuna delle rilevazioni, una per ogni fattore del BFQC (Energia, Amicalità, Coscienziosità, Instabilità Emotiva, Apertura Mentale). Risultati: I risultati mostrano che i bambini con Instabilità Emotiva sono caratterizzati da bassa Amicalità e Bassa Apertura Mentale; i bambini Timidi da alta Coscienziosità e bassa Energia, quelli Prosociali da alta Amicalità e alta Coscienziosità. I bambini Aggressivi sono caratterizzati da bassa Amicalità e bassa Coscienziosità, quelli Vittimizzati da alta Instabilità Emotiva, bassa Apertura mentale, bassa Amicalità e bassa Coscienziosità. Conclusioni: La ricerca evidenzia che c'è una relazione tra etero e autovalutazione.

Etero e autovalutazione nei bambini in età scolare

CONTE, STELLA;
2011

Abstract

Introduzione: Le ricerche degli ultimi anni hanno mostrato come le relazioni tra i pari siano fondamentali nella prevenzione di comportamenti a rischio (aggressività, vittimizzazione), in bambini in età scolare (Poulin & Bovin 1995; Schwartz, Gorman, Hopmyier 2008; Ostrov 2008). L'obiettivo di questa ricerca è di osservare attraverso l'utilizzo di questionari sociometrici, la formazione di gruppi e la coesione degli stessi, al fine di verificare la relazione tra etero e autovalutazione. Metodo: Il campione è composto da 407 bambini (185 F, 222 M), frequentanti la 3 elementare di 16 scuole di Quartu Sant'Elena (CA). Nella nostra ricerca ai bambini sono stati somministrati 2 questionari. Il BFQC (test autovalutativo) indaga gli aspetti di personalità autopercepiti, è composto da cinque fattori Energia, Amicalità, Coscienziosità, Instabilità Emotiva, Apertura Mentale. L’Extended Class Play (test etero valutativo) indaga i ruoli sociali attribuiti dai coetanei nel contesto classe attraverso i fattori Aggressività, Prosocialità, Vittimizzazione, Timidezza, Instabilità Emotiva. Per valutare la relazione tra etero e autovalutazione sono state effettuate 5 Analisi Discriminanti per ciascuna delle rilevazioni, una per ogni fattore del BFQC (Energia, Amicalità, Coscienziosità, Instabilità Emotiva, Apertura Mentale). Risultati: I risultati mostrano che i bambini con Instabilità Emotiva sono caratterizzati da bassa Amicalità e Bassa Apertura Mentale; i bambini Timidi da alta Coscienziosità e bassa Energia, quelli Prosociali da alta Amicalità e alta Coscienziosità. I bambini Aggressivi sono caratterizzati da bassa Amicalità e bassa Coscienziosità, quelli Vittimizzati da alta Instabilità Emotiva, bassa Apertura mentale, bassa Amicalità e bassa Coscienziosità. Conclusioni: La ricerca evidenzia che c'è una relazione tra etero e autovalutazione.
Eterovalutazione; Autovalutazione; Pari
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/29835
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact