La temperatura superficiale del suolo (Land Surface Temperature, LST) è una variabile climatica molto importante, analizzata principalmente su scala urbana e con riferimento alle isole di calore. L’approccio metodologico sviluppato in questo studio combina analisi GIS e analisi basate su modelli di regressione allo scopo di studiare e interpretare le relazioni tra processi di urbanizzazione, caratterizzati da coperture dei suoli estrapolati dai dati del progetto Copernicus, e la LST, ottenuta attraverso il processamento delle immagini satellitari Landsat 8. In riferimento alla Regione Sardegna, lo studio mostra come i processi di urbanizzazione e le dinamiche spaziali dei fenomeni di riscaldamento del suolo siano strettamente connessi: le aree caratterizzate da coltivazione intensiva mostrano un comportamento molto simile alle aree urbanizzate, mentre le aree forestali fanno rilevare la massima efficacia nella mitigazione della LST, seguite dalle aree a macchia mediterranea. Da questo studio scaturiscono una serie di raccomandazioni che i decisori potrebbero seguire per mitigare l’aumento della LST su scala regionale e che, in linea di principio, potrebbero essere replicate in altre regioni con clima e coperture del suolo simili a quelli della Sardegna. L’aspetto innovativo di questo studio è rappresentato da un nuovo approccio all’analisi della relazione tra LST e coperture del suolo che utilizza dati spaziali liberamente disponibili e, pertanto, è replicabile in altri contesti regionali.

Distribuzione spaziale delle temperature superficiali e coperture dei suoli. Uno studio riguardante la Regione Sardegna

Lai Sabrina;Leone Federica;Zoppi Corrado
2021

Abstract

La temperatura superficiale del suolo (Land Surface Temperature, LST) è una variabile climatica molto importante, analizzata principalmente su scala urbana e con riferimento alle isole di calore. L’approccio metodologico sviluppato in questo studio combina analisi GIS e analisi basate su modelli di regressione allo scopo di studiare e interpretare le relazioni tra processi di urbanizzazione, caratterizzati da coperture dei suoli estrapolati dai dati del progetto Copernicus, e la LST, ottenuta attraverso il processamento delle immagini satellitari Landsat 8. In riferimento alla Regione Sardegna, lo studio mostra come i processi di urbanizzazione e le dinamiche spaziali dei fenomeni di riscaldamento del suolo siano strettamente connessi: le aree caratterizzate da coltivazione intensiva mostrano un comportamento molto simile alle aree urbanizzate, mentre le aree forestali fanno rilevare la massima efficacia nella mitigazione della LST, seguite dalle aree a macchia mediterranea. Da questo studio scaturiscono una serie di raccomandazioni che i decisori potrebbero seguire per mitigare l’aumento della LST su scala regionale e che, in linea di principio, potrebbero essere replicate in altre regioni con clima e coperture del suolo simili a quelli della Sardegna. L’aspetto innovativo di questo studio è rappresentato da un nuovo approccio all’analisi della relazione tra LST e coperture del suolo che utilizza dati spaziali liberamente disponibili e, pertanto, è replicabile in altri contesti regionali.
9788899237363
spatial planning; land use; climate change
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LaiLeoneZoppi_2021_Atti_XXIII_Conf_SIU_vol_09.pdf

accesso aperto

Descrizione: Saggio completo
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 2.31 MB
Formato Adobe PDF
2.31 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/313537
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact