La ricerca affronta il tema delle obbligazioni pubbliche, che si distinguono per le materie coinvolte, la specialità della fonte (legge e/o provvedimento amministrativo) e per il rapporto tra amministrazione e privato, dove a una fase pubblicistica (procedimento amministrativo, provvedimento) si affianca una fase privatistica nella disicplina dell'adempimento, con interazione di norme di diritto pubblico e di diritto privato. Lo studiop si concentra su due partizioni essenziali del rapporto obbligatorio e due settori specifici di carattere economico: le obbligazioni pecuniarie dello Stato e di altri enti pubblici verso privati nel caso delle sovvenzioni pubbliche e le obbligazioni pecuniarie dei privati nei confronti dei soggetti pubblici nel caso delle sanzioni amministrative pecuniarie applicate dalle Autorità indipendenti. Ne emergono gli elementi comuni: i profili di regolazione dell'economia, la fonte (legge e provvedimento concessorio o provvedimento sanzionatorio), l'esigibilità della prestazione pecuniaria, l'intreccio di posizioni soggettive di interesse legittimo e di diritto soggettivop e, in particolare, le questioni critiche collegate al criterio di riparto di giurisdizione, le esigenze di certezza ed effettività della tutela del privato (creditore o debitore). I due settori considerati si presentano apparentemente come ambiti esterni ad una logica di sistema, peraltro non coinvolti dalle innovazioni del processo amministrativo introdotte a partire dal 1998 e con un'evoluzione del tutto particolare anche per le soluzioni giurisprudenziali; in realtà, l'obiettivo di verificare l'utilità di una categoria unitaria di obbligazioni pubbliche attraverso lo studio delle sovvenzioni e delle sanzioni amministrative pecuniarie delle Autorità indipendenti, consente di evidenziare questioni connesse di diritto sostanziale e processuale e di delineare una soluzione comune per la giurisdizione sulle controversie.

Obbligazioni pubbliche e giurisdizione amministrativa

ANTONIAZZI, SANDRA
2010

Abstract

La ricerca affronta il tema delle obbligazioni pubbliche, che si distinguono per le materie coinvolte, la specialità della fonte (legge e/o provvedimento amministrativo) e per il rapporto tra amministrazione e privato, dove a una fase pubblicistica (procedimento amministrativo, provvedimento) si affianca una fase privatistica nella disicplina dell'adempimento, con interazione di norme di diritto pubblico e di diritto privato. Lo studiop si concentra su due partizioni essenziali del rapporto obbligatorio e due settori specifici di carattere economico: le obbligazioni pecuniarie dello Stato e di altri enti pubblici verso privati nel caso delle sovvenzioni pubbliche e le obbligazioni pecuniarie dei privati nei confronti dei soggetti pubblici nel caso delle sanzioni amministrative pecuniarie applicate dalle Autorità indipendenti. Ne emergono gli elementi comuni: i profili di regolazione dell'economia, la fonte (legge e provvedimento concessorio o provvedimento sanzionatorio), l'esigibilità della prestazione pecuniaria, l'intreccio di posizioni soggettive di interesse legittimo e di diritto soggettivop e, in particolare, le questioni critiche collegate al criterio di riparto di giurisdizione, le esigenze di certezza ed effettività della tutela del privato (creditore o debitore). I due settori considerati si presentano apparentemente come ambiti esterni ad una logica di sistema, peraltro non coinvolti dalle innovazioni del processo amministrativo introdotte a partire dal 1998 e con un'evoluzione del tutto particolare anche per le soluzioni giurisprudenziali; in realtà, l'obiettivo di verificare l'utilità di una categoria unitaria di obbligazioni pubbliche attraverso lo studio delle sovvenzioni e delle sanzioni amministrative pecuniarie delle Autorità indipendenti, consente di evidenziare questioni connesse di diritto sostanziale e processuale e di delineare una soluzione comune per la giurisdizione sulle controversie.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/36316
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact