La nostalgia ebraica di Marina Jarre: fra autobiografia e romanzo