L'identità vien mangiando. Il relativismo in cucina