Sul rapporto Bergson-James relativamente al tema dell'individualità