Prototipicità del linguaggio maschile e scritture “di genere”. Un corpus epistolare abruzzese dei primi dell’800