Tommaso Landolfi: il diarista e il traduttore a confronto