Nel campo dell’oreficeria usata, una corretta interpretazione della normativa dettata dalla legge n.7 del 2000, della normativa comunitaria, nonchè della prassi ministeriale, conduce ad inquadrare la cessione di tali beni effettuata dai compro-oro a favore delle fonderie all’interno della categoria dell’oro industriale con conseguente applicabilità del regime impositivo IVA cd. reverse charge.

Attività dei compro oro e regime IVA: la giurisprudenza conferma l'applicabilità del reverse charge

MARTIS, MARCELLA
2014

Abstract

Nel campo dell’oreficeria usata, una corretta interpretazione della normativa dettata dalla legge n.7 del 2000, della normativa comunitaria, nonchè della prassi ministeriale, conduce ad inquadrare la cessione di tali beni effettuata dai compro-oro a favore delle fonderie all’interno della categoria dell’oro industriale con conseguente applicabilità del regime impositivo IVA cd. reverse charge.
IVA, compro oro, reverse charge
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
NMartis, Attività Compro Oro, Riv. Giur Sarda, 3-2014.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Martis, Attività Compro Oro, Riv. Giur Sarda, 3-2014
Tipologia: versione editoriale
Dimensione 1.46 MB
Formato Adobe PDF
1.46 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/105035
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact