Neutralità e bias del progresso tecnologico in un contesto neoclassico: un’applicazione al settore manifatturiero italiano