E’ da molti ritenuto che ogni rappresentazione di crisi, di qualsiasi tipo si tratti, quando analizzata criticamente, offra spunti interessanti per la discussione di valori quali ideologia e potere (A. De Rycker & Z. Mohd Don, 2013, p. 4; Fairclough, 2005, p. 55). I protagonisti della crisi che cercano di capire, interpretare, predire e controllare la crisi, i cosiddetti leader e/o esperti, sono il più delle volte messi alla prova o addirittura costretti a rappresentare i loro punti di vista in modo nuovo e intrigante. Nel contesto della crisi, le rappresentazioni verbali degli eventi, delle azioni ad essa legate, dei partecipanti e delle molteplici ri-contestualizzazioni vengono considerate particolarmente significative dal punto di vista della critica linguistica (Van Leeuwen, 2008). Il presente lavoro tenterà quindi di analizzare una categoria particolare di partecipanti al fenomeno crisi, gli esperti finanziari, e di descrivere quale tipo di discorso linguistico legato alla crisi viene dispiegato nei loro rapporti, i cosiddetti ‘rapporti degli analisti’, che sono di fatto la fonte primaria di informazione per i mercati finanziari. Le strategie linguistiche associate a questo genere discorsivo sono di norma costruite al fine di descrivere dei fatti, di valutarli, di prevedere azioni future, in modo tale che i dati e le cifre siano comprensibili agli esperti e ai meno esperti (Denti & Fodde, 2013). In particolare si cercherà di sottolineare come la funzione di responsabilità e di ruolo/agente venga rappresentata, come le strategie retoriche per definire i ruoli di potere, subordinazione ed esclusione vengano applicate dagli esperti, specie nei momenti in cui sono chiamati a reagire sotto pressione, e in quelli in cui sono costretti a dare informazioni precise, puntuali, a fornire consigli rassicuranti e ammonimenti (Piras et al., 2012; Fairclough, 2010).

Crisis management and financial discourse: CDA, power asymmetries, identities and roles

FODDE, LUISANNA
2014

Abstract

E’ da molti ritenuto che ogni rappresentazione di crisi, di qualsiasi tipo si tratti, quando analizzata criticamente, offra spunti interessanti per la discussione di valori quali ideologia e potere (A. De Rycker & Z. Mohd Don, 2013, p. 4; Fairclough, 2005, p. 55). I protagonisti della crisi che cercano di capire, interpretare, predire e controllare la crisi, i cosiddetti leader e/o esperti, sono il più delle volte messi alla prova o addirittura costretti a rappresentare i loro punti di vista in modo nuovo e intrigante. Nel contesto della crisi, le rappresentazioni verbali degli eventi, delle azioni ad essa legate, dei partecipanti e delle molteplici ri-contestualizzazioni vengono considerate particolarmente significative dal punto di vista della critica linguistica (Van Leeuwen, 2008). Il presente lavoro tenterà quindi di analizzare una categoria particolare di partecipanti al fenomeno crisi, gli esperti finanziari, e di descrivere quale tipo di discorso linguistico legato alla crisi viene dispiegato nei loro rapporti, i cosiddetti ‘rapporti degli analisti’, che sono di fatto la fonte primaria di informazione per i mercati finanziari. Le strategie linguistiche associate a questo genere discorsivo sono di norma costruite al fine di descrivere dei fatti, di valutarli, di prevedere azioni future, in modo tale che i dati e le cifre siano comprensibili agli esperti e ai meno esperti (Denti & Fodde, 2013). In particolare si cercherà di sottolineare come la funzione di responsabilità e di ruolo/agente venga rappresentata, come le strategie retoriche per definire i ruoli di potere, subordinazione ed esclusione vengano applicate dagli esperti, specie nei momenti in cui sono chiamati a reagire sotto pressione, e in quelli in cui sono costretti a dare informazioni precise, puntuali, a fornire consigli rassicuranti e ammonimenti (Piras et al., 2012; Fairclough, 2010).
Crisis; Financial discourse; Identities
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LETTERATURE STRANIERE E 2014-2043_interno.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: versione editoriale
Dimensione 1.33 MB
Formato Adobe PDF
1.33 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/111013
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact