La letteratura nigeriana del Novecento è stata fortemente condizionata dagli eventi collettivi che hanno scandito la storia recente del paese – dalla colonizzazione inglese alla guerra del Biafra, fino agli scontri armati tra il governo centrale e le forze del Mosop sul Delta del Niger – e che hanno di volta in volta a che fare con la sostituzione e/o la sospensione dell’ordinamento giuridico vigente, con la controversa applicazione del diritto internazionale, con la repressione legalizzata del dissenso. Coprendo il cinquantennio che va da Things fall apart (1958) di Chinua Achebe (nel quale si racconta l’avvento dei primi missionari inglesi) alle testimonianze (narrative e non) di Wole Soyinka (1972), Ken Saro-Wiwa (1985) e Chimamanda Ngozi Adichie (2006) intorno alla guerra civile del 1967-1970, il presente studio intende offrire, mettendo tra loro in dialogo i testi citati, le declinazioni esemplari della dialettica tra letteratura e diritto all’interno di un panorama letterario pressoché condannato a figurare la legge come chimera, abuso, scontro tra codici (morali e poi legislativi) tra loro incompatibili.

Turbolenze politiche e latitanza del diritto nella letteratura nigeriana del secondo Novecento

TURI, Nicola
2012

Abstract

La letteratura nigeriana del Novecento è stata fortemente condizionata dagli eventi collettivi che hanno scandito la storia recente del paese – dalla colonizzazione inglese alla guerra del Biafra, fino agli scontri armati tra il governo centrale e le forze del Mosop sul Delta del Niger – e che hanno di volta in volta a che fare con la sostituzione e/o la sospensione dell’ordinamento giuridico vigente, con la controversa applicazione del diritto internazionale, con la repressione legalizzata del dissenso. Coprendo il cinquantennio che va da Things fall apart (1958) di Chinua Achebe (nel quale si racconta l’avvento dei primi missionari inglesi) alle testimonianze (narrative e non) di Wole Soyinka (1972), Ken Saro-Wiwa (1985) e Chimamanda Ngozi Adichie (2006) intorno alla guerra civile del 1967-1970, il presente studio intende offrire, mettendo tra loro in dialogo i testi citati, le declinazioni esemplari della dialettica tra letteratura e diritto all’interno di un panorama letterario pressoché condannato a figurare la legge come chimera, abuso, scontro tra codici (morali e poi legislativi) tra loro incompatibili.
Achebe, Biafra, Letteratura nigeriana, Saro-Wiwa, Soyinka
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Turbolenze politiche....pdf

accesso aperto

Tipologia: Abstract
Dimensione 165.48 kB
Formato Adobe PDF
165.48 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/120581
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact