Riscoperta di un’iscrizione caralitana