L'intervento di ricupero nell'ambito dei servizi minorili della giustizia è strettamente legato a due fattori fondamentali: la normativa giuridica; lo sviluppo delle conoscenze scientifiche provenienti, in particolare, dal campo degli studi psico-sociali. Il nuovo codiceminorile,attualmente ancorain fasesperimentale, consente la utilizzazione di modelli operativi di ricupero conformi alle conoscenze scientifiche più avanzate. Queste, per quanto riguarda la devianza e la personalità, hanno superato le concezioni tradizionali, sia unifattoriali che plurifattoriali, di tipo deterministico e lineare. Ai modelli tradizionali è legato l'intervento basato sull' isolamento delle cause ed il trattamento individuale delle problematiche. Le concezioni più avanzate hanno messo in evidenza, specie per quanto riguarda le condizioni urbane, un complesso rapporto di interazione non lineare tra i vari fattori che operano su diversi piani. In particolare, hanno messo in rilievo l'importanza dei processi di elaborazione individuale, della comunicazione e dei molteplici effetti circolari delle risposte ambientali. Di conseguenza, il trattamento assume carattere complesso che implica il superamento dell'azione sul singolo caso. Ciò richiede la considerazione dell'insieme dei fattori intera genti e, soprattutto, l'attenzione ai legami col gruppo dei coetanei, con i valori, i bisogni individuali, la percezione di sé e l'autostima. In una prospettiva di tipo avanzato, potrebbe rivelarsi particolarmente utile il trattamento nei servizi della giustizia minorile il riferimento a piani di intervento sul comportamento a rischio quali, per esempio, quelli elaborati nell' ambito °della "Theory of reasoned action".

Azione di ricupero dei servizi minorili della giustizia

MELEDDU, MAURO
1993

Abstract

L'intervento di ricupero nell'ambito dei servizi minorili della giustizia è strettamente legato a due fattori fondamentali: la normativa giuridica; lo sviluppo delle conoscenze scientifiche provenienti, in particolare, dal campo degli studi psico-sociali. Il nuovo codiceminorile,attualmente ancorain fasesperimentale, consente la utilizzazione di modelli operativi di ricupero conformi alle conoscenze scientifiche più avanzate. Queste, per quanto riguarda la devianza e la personalità, hanno superato le concezioni tradizionali, sia unifattoriali che plurifattoriali, di tipo deterministico e lineare. Ai modelli tradizionali è legato l'intervento basato sull' isolamento delle cause ed il trattamento individuale delle problematiche. Le concezioni più avanzate hanno messo in evidenza, specie per quanto riguarda le condizioni urbane, un complesso rapporto di interazione non lineare tra i vari fattori che operano su diversi piani. In particolare, hanno messo in rilievo l'importanza dei processi di elaborazione individuale, della comunicazione e dei molteplici effetti circolari delle risposte ambientali. Di conseguenza, il trattamento assume carattere complesso che implica il superamento dell'azione sul singolo caso. Ciò richiede la considerazione dell'insieme dei fattori intera genti e, soprattutto, l'attenzione ai legami col gruppo dei coetanei, con i valori, i bisogni individuali, la percezione di sé e l'autostima. In una prospettiva di tipo avanzato, potrebbe rivelarsi particolarmente utile il trattamento nei servizi della giustizia minorile il riferimento a piani di intervento sul comportamento a rischio quali, per esempio, quelli elaborati nell' ambito °della "Theory of reasoned action".
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11584/13573
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact