Il conflitto tra accessibilità e fruizione nel progetto di conservazione