E’ noto quanta rilevanza abbiano assunto i problemi legati all’inquinamento atmo-sferico e acustico dovuto al traffico aereo, nella vivibilità delle aree attigue ai grandi scali aeroportuali. In particolare, il rumore, conseguente alle operazioni di atterraggio e decollo dei velivoli, rappresenta uno dei maggiori motivi di stress psicofisico e, più in generale, una delle principali cause del peggioramento della qualità della vita per le persone residenti in dette aree. In particolare, nella presente ricerca si è cercato di isolare il rumore prodotto da ogni singola tipologia di aeromobile in fase di atterraggio e di decollo per arrivare a decretare quale sia il meno rumoroso tra i diversi modelli presi in considerazione, cercando una correlazione tra l’indice specifico LVA (Livello di Valutazione Aeroportuale definito dalla normativa nazionale DM 31/10/97 “Metodologia di misura del rumore aeroportuale”), per descrivere l’inquinamento acustico di origine aereonautico e il limiti definiti dal DPCM 14/11/97 espressi dall’indicatore LAeq. In conclusione si è cercato di stimare il livello di potenza sonora di emissione dei diversi aeromobili in fase di atterraggio e decollo.

VALUTAZIONE DEL RUMORE IMMESSO IN AMBIENTE PER DIFFERENTI TIPOLOGIE DI AEROMOBILI IN FASE DI DECOLLO E ATTERRAGGIO

DEVOTO, ROBERTO;FANTOLA, MASSIMO;OLIVO, ALESSANDRO;Baccoli R;MASTINO, COSTANTINO CARLO
2016

Abstract

E’ noto quanta rilevanza abbiano assunto i problemi legati all’inquinamento atmo-sferico e acustico dovuto al traffico aereo, nella vivibilità delle aree attigue ai grandi scali aeroportuali. In particolare, il rumore, conseguente alle operazioni di atterraggio e decollo dei velivoli, rappresenta uno dei maggiori motivi di stress psicofisico e, più in generale, una delle principali cause del peggioramento della qualità della vita per le persone residenti in dette aree. In particolare, nella presente ricerca si è cercato di isolare il rumore prodotto da ogni singola tipologia di aeromobile in fase di atterraggio e di decollo per arrivare a decretare quale sia il meno rumoroso tra i diversi modelli presi in considerazione, cercando una correlazione tra l’indice specifico LVA (Livello di Valutazione Aeroportuale definito dalla normativa nazionale DM 31/10/97 “Metodologia di misura del rumore aeroportuale”), per descrivere l’inquinamento acustico di origine aereonautico e il limiti definiti dal DPCM 14/11/97 espressi dall’indicatore LAeq. In conclusione si è cercato di stimare il livello di potenza sonora di emissione dei diversi aeromobili in fase di atterraggio e decollo.
978-88-88942-52-0
rumore aeromobili impatto
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CN43070_Rev1.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: versione editoriale
Dimensione 1.84 MB
Formato Adobe PDF
1.84 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11584/149243
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact